header.jpg

Modem libero per tutti!

31 DICEMBRE 2018: MODEM LIBERO PER TUTTI!

La delibera di Agcom è la 348/18/CONS con la quale l’ITALIA si uniforma alla direttiva europea n. 2015/2120, emanata nel 2016. Secondo il Regolamento Ue le compagnie telefoniche, nel vendere l’allaccio a internet, non devono fornire obbligatoriamente anche il modem (in acquisto o in noleggio), ma devono lasciare che questa scelta spetti al consumatore. “Gli utenti finali – spiega chiaramente il Regolamento – hanno il diritto di […] utilizzare apparecchiature terminali di loro scelta (modem o router, ndr), indipendentemente dalla sede dell’utente finale o del fornitore o dalla localizzazione, dall’origine o dalla destinazione delle informazioni, dei contenuti, delle applicazioni o del servizio, tramite il servizio di accesso a internet”.

Cosa vuol dire? Semplice, se non ti piace il modem che il tuo operatore (ISP) ti fornisce ORA te lo puoi comprare dove vuoi e come vuoi e questo modem non sarà configurabile solo per la parte dati (Internet) ma anche per la parte VOCE!

liberta

PRO MODEM LIBERO

  1. Scegli il modem (compatibile)
  2. Cerchi l’offerta qualità/prezzo migliore sul mercato
  3. Lo rivendi e ne compri uno diverso quando vuoi
  4. Ora sei tu l’amministratore quindi lo configuri a piacere e secondo le tue necessità e senza limiti

CONTRO MODEM LIBERO

  1. Il modem fornito dall’operatore ha solitamente un costo vantaggioso
  2. Il modem fornito dall’operatore è spesso gratuito e/o compreso nell’abbonamento
  3. La garanzia è di 2 anni e poi? Quello fornito dall’Operatore, essendo essenziale per il servizio VOCE, potrebbe essere coperto da una garanzia più estesa
  4. Collegamento e configurazione: in poche parole davi fare da te, nessuno è tenuto ad aiutarti

A CHI CONSIGLIAMO IL MODEM LIBERO

Certamente all’utente che sa "dove mettere le mani”.

Il modem fornito dall’Operatore ha spesso un interfaccia grafica semplificata e senza fronzoli che permette a tutti o quasi di personalizzare la password del Wi-Fi o di aprire delle porte, procedure che tutti ci troviamo ad affrontare.

Allora perché complicarci la vita con un modem cosidetto "libero"? Semplice, per necessità o per piacere.

Un modem “libero” (di qualità) permette la personalizzazione completa del traffico all’interno della propria rete locale quindi un settaggio manuale del QoS in base a precise e personali priorità ma anche lo sfruttamento di tutte quelle funzionalità avanzate che spesso non sono implementate sui modem forniti dall’Operatore come telefonia VoIP, il controllo parentale, la personalizzazione del firewall, il filtro sulla navigazione ecc ecc.

Queste caratteristiche unite ad una interfaccia Wi-Fi AC e ad un potente “motore sotto il cofano” che sappia gestire in leggerezza una sempre più pesante mole di dati suddivisa tra tutti i device che abbiamo in casa sono gli imput che ci portano a puntare sul modem libero.

Ma come si configura un modem libero con il vostro operatore? Adsl Solution sta per pubblicare una quida al settaggio dei modem liberi con priorità verso quelli per i quali ci avete richiesto assistenza. 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sezioni

News Adsl Solution

Concetti Tecnici

Tools

Parametri

Seguici Su